Cookie 
Questo sito utilizza cookie analitici di terze parti per analizzare la Tua navigazione del sito, cookie di profilazione di terze parti per tracciare la Tua navigazione ed inviarti pubblicità in linea con le Tue preferenze e cookie sociali di terze parti per permetterti di interagire con i social network. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o a alcuni cookie clicca qui
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Accesso
    Login Modulo Login

News

VALDEGAMBERI: “SOLO INTERVENENDO IN LIBIA SI EVITERA' CHE AUMENTI IL TRAFFICO FATTO SULLA PELLE DI DISPERATI”

“Finchè non si metterà ordine in Libia, sradicando le organizzazioni dei trafficanti, l'adozione di qualsiasi altra azione avrà il risultato paradossale di far aumentare la navigazione verso l'Italia di migranti e, purtroppo, le tragedie in mare”. Per il Consigliere regionale Stefano Valdegamberi “lasciare che nel Paese nordafricano continui a regnare l'anarchia non giova solo all'industria delle armi ma anche a chi fa affari sulla pelle dei disperati”. “Il traffico di esseri umani ha generato un business che ormai vale il 10 per cento del Pil libico ed è diventato un grande affare anche per molti italiani, a partire dai professionisti dell'assistenza e da pseudo-volontari che agiscono solo per interesse. Solo una seria azione volta a risolvere il problema all'origine potrà fermare l'escalation di quello che è già un problema gravissimo”.

Stefano Valdegamberi

Taggati su: Futuro Popolare
Taggati su: Futuro Popolare
STEFANO VALDEGAMBERI, CONSIGLIERE REGIONALE, ILLUSTRA LA LEGGE DEDICATA ALL'AFFIDO DEGLI ANZIANI ALLA GIORNATA NAZIONALE CHE SI SVOLGE MERCOLEDI 15 APRILE ALL'UNIVERSITA' DI PADOVA

Il consigliere regionale Stefano Valdegamberi mercoledì 15 aprile sarà a Padova, nell'aula magna dell'Università, per illustrare, come relatore di apertura della giornata nazionale dedicata all'Affido dell'anziano, la legge regionale di cui è stato promotore che consente di mantenere gli anziani a casa grazie all'uso di un particolare strumento giuridico.  "Con questa legge – spiega Valdegamberi - si consente a molti anziani soli e abbandonati di ritrovare una famiglia affidataria che li prenda in carico. Quello sull'affido familiare è un testo normativo che vuole vincere l'isolamento in cui versano sempre più persone della terza età, creando un contesto di garanzia e di tutela attorno a loro e dando loro la possibilità di riscoprire il calore e l'affetto di una famiglia affidataria, senza farli vivere racchiusi fra le fredde mura di un ospizio. D'altro canto ora si potrà impostare un nuovo welfare basato sul recupero dei valori della comunità familiare, con notevole risparmio di risorse pubbliche e con una maggiore umanità". La legge prevede, grazie all'istituto giuridico dell'affido, di poter fare con l'anziano ciò che oggi avviene con i minori: egli potrà decidere di affidarsi a "nuove famiglie" o comunità che con affetto e cura lo accompagnino, temporaneamente o in via definitiva, nella sua vecchiaia. Il tutto sotto il controllo e la vigilanza delle strutture pubbliche che devono garantirlo nei confronti di ogni possibile abuso o raggiro. "Più comunità e meno individualità dev'essere il motto del nuovo welfare", conclude il consigliere. L'incontro di Padova, che èorganizzato da Fidapa-Bpw ed Associazione anziani a casa propria ed è sostenuto da istituzioni ed associazioni, si svolgerà dalle 9 alle 14 a Palazzo Bo ed avrà come relatori esperti, giuristi e rappresentanti del mondo associazionistico.

Stefano Valdegamberi

Taggati su: Futuro Popolare
Taggati su: Futuro Popolare
VALDEGAMBERI: “LA GIUNTA TOSI VUOLE INTERVENIRE AL QUADRANTE EUROPA CREANDO GRAVE DANNO ALLA NOSTRA ECONOMIA. BLOCCATELA!”

“La Giunta Tosi di Verona sta imponendo anche alla Provincia e alla Camera di Commercio un percorso insensato di vendita del compendio dei Magazzini Generali di proprietà pubblica”. A parlare è il Consiliere regionale Stefano Valdegamberi.

“Come è noto – continua Valdegamberi - il compendio citato è stato definito come il fulcro del Quadrante Europa. Basta leggere il Piano particolareggiato del Quadrante Europa per averne la conferma. Esso è di proprietà di Comune, Camera di Commercio e Provincia di Verona e dal 2004 è stato saggiamente affittato alla società Hangartner/Gruppo DB. La notizia della vendita ora sta determinando un danno enorme all'economia veronese. Infatti, vari operatori di fondamentale importanza per l'economia scaligera si stanno spostando su altre piattaforme concorrenti e straniere. Il problema della vendita non colpisce unicamente le 300 persone che lavorano direttamente nell'indotto del compendio, ma toccherà anche chi opera con la Dogana di Verona e gli operatori italiani e stranieri che ad essa si rivolgono. Infatti, nessuno ha finora sottolineato che la vendita del compendio determinerà anche la chiusura della 'sezione doganale Magazzini Generali', i cui spazi sono pagati da Hangartner/DB a beneficio degli operatori locali. Pertanto non solo i dipendenti pubblici ma anche gli spedizionieri e le imprese sono in allarme”.

...
Taggati su: Futuro Popolare