Cookie 
Questo sito utilizza cookie analitici di terze parti per analizzare la Tua navigazione del sito, cookie di profilazione di terze parti per tracciare la Tua navigazione ed inviarti pubblicità in linea con le Tue preferenze e cookie sociali di terze parti per permetterti di interagire con i social network. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o a alcuni cookie clicca qui
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Valdegamberi (lista Zaia): risponde agli attacchi del tosiano-Alfaniano, Stoppato. Questi dimostrano la sua pochezza di idee. Si cominci invece a parlare un po’ più di programmi.

zaia valdeStoppato ha, come molti altri tosiani passati dalla lega ad Alfano, la sindrome acuta Valdegamberiana, temendo la mia presenza in lista Zaia. Si dimentica che in Regione ero all'opposizione, pur diversificata da quella del PD, e che spesse volte ho sollecitato in modo colorito la Giunta Zaia ad avere piu' coraggio nel ridurre le spese e ad avere maggiore attenzione al sociale, tema a me particolarmente caro. Tuttavia, sono state forse piu' le volte che ho appoggiato in Consiglio i provvedimenti della maggioranza che ritenevo giusti di quelle che li abbia bocciati. Non e' stato cosi' invece dai suoi amici tosiani. Tra le leggi da me proposte con Zaia abbiamo approvato il referendum per autodeterminazione, la legge per l'affido in famiglia degli anziani e delle persone in difficoltà e quella contro il gioco d'azzardo. Stoppato, di nome e di fatto, dovrebbe aprire il dibattito sui contenuti e sui programmi ma queste sterili polemiche dimostrano la mancanza di idee. Ai cittadini servono soluzioni ai problemi e Zaia, che mi ha scelto ben sa che, al di la' delle battute folcklorostiche, ho sempre lavorato onestamente per il bene del territorio, senza sottostare a logiche partitiche, ed è per questo che ho accettato la candidatura nella sua lista civica.

Stefano Valdegamberi