Cookie 
Questo sito utilizza cookie analitici di terze parti per analizzare la Tua navigazione del sito, cookie di profilazione di terze parti per tracciare la Tua navigazione ed inviarti pubblicità in linea con le Tue preferenze e cookie sociali di terze parti per permetterti di interagire con i social network. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o a alcuni cookie clicca qui
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Valdegamberi (Lista Zaia): I risparmiatori veneti, soci delle banche popolari trasformate in Spa, costretti da Renzi a rimanere soci e a non dedurre dal reddito le perdite subite. Una grave violazione costituzionale della liberta' individuale.

banca spa La legge che trasforma le banche popolari in societa' per azioni e' un vero e proprio esproprio proletario dell'autonomia privata dei soci. Infatti i soci "in deroga alle norme di legge" possono essere obbligatoriamente costretti a rimanere soci della nuova Spa, senza alcuna possibilita' di recesso e di rimborso! Lo Stato, in barba ai principi della Costituzione italiana, opera una grave limitazione della liberta' individuale. Chi non e' d'accordo alla traformazione perche' mai dovrebbe essere costretto dallo Stato a farne parte con i propri soldi? Siamo forse entrati in regime dittatoriale? Inoltre se l'operazione generera' delle perdite - come e' probabile che accada - la norma prevede queste graveranno in capo ai soci stessi senza che questi abbiano la possibilita' di dedurle dal proprio reddito! Si avra', inoltre, una doppia imposizione sui soci, soprattutto piccoli risparmiatori veneti, che dapprima hanno rivalutato - su consiglio delle popolari - le attivita' pagando l'imposta sostitutiva e poi non potranno dedurre dal proprio reddito le minusvalenze realizzate a seguito di un intervento coercitivo dello Stato. Una vera truffa voluta da Renzi e dal grande capitale a discapito di una marea di piccoli risparmiatori. Un atto illiberale e di arroganza che ancora una volta depredera' i risparmiatori veneti che si sono fidati dei consigli delle loro banche popolari e che si vedono oggi espropriata la possibilita' di decidere sul loro risparmio per colpa di una legge dello Stato italiano. Chiedo ai Parlamentari veneti di modificare questa legge liberticida dello Stato e per ridare ai piccoli risparmiatori veneti il diritto di decidere sul loro denari!

Stefano Valdegamberi
Lista Zaia Presidente