Cookie 
Questo sito utilizza cookie analitici di terze parti per analizzare la Tua navigazione del sito, cookie di profilazione di terze parti per tracciare la Tua navigazione ed inviarti pubblicità in linea con le Tue preferenze e cookie sociali di terze parti per permetterti di interagire con i social network. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o a alcuni cookie clicca qui
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Comunicato Stampa

Stampa

Stefano Valdegamberi

Futuro Popolare


VALDEGAMBERI: “I DIPENDENTI PROVINCIALI SONO UNA RISORSA DA VALORIZZARE ED UTILIZZARE PER FAR FUNZIONARE GLI UFFICI PUBBLICI IN DIFFICOLTA', PER PRIMI I TRIBUNALI. PER QUESTO HO DECISO DI SCRIVERE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MATTEO RENZI FORMULANDO DELLE PROPOSTE CONCRETE”
 

“Il Governo non può continuare ad annunciare assunzioni nel pubblico e lasciare a casa i dipendenti delle Province, è una politica sbagliata e non equa. Chi lavora negli enti intermedi non deve essere messo in mobilità, bensì riqualificato con specifici corsi di formazione e trasferito negli enti in cui c'è carenza di personale. Penso ad esempio ai tribunali, dove si attendono per anni le sentenze anche a causa della penuria di impiegati”. A parlare è il Consigliere regionale Stefano Valdegamberi. “E' necessario – continua - che venga posta fine alle politiche relative ai dipendenti pubblici di questo Governo, che da una parte annuncia assunzioni, ad esempio nella scuola, e dall'altra costringe le Provincie ad avviare azioni di riduzioni del personale in attività. Per questo ora scriverò a Renzi, proponendo che vengano adottate le misure necessarie per garantire passaggi più fluidi dei dipendenti fra enti. Questo permetterebbe di salvaguardare i posti di lavoro e di rendere più funzionali uffici che ora non lo sono”.
 
Stefano Valdegamberi
 


www.valdegamberi.it | Facebook | Twitter